Commissione UE avvia indagine sull'import di determinati elettrodi di grafite dalla Cina

giovedì, 18 febbraio 2021 17:05:12 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Commissione europea ha comunicato di aver aperto un procedimento antidumping (AD) relativo alle importazioni di determinati sistemi di elettrodi di grafite originari della Cina.

La denuncia è stata presentata il 4 gennaio 2021 da Graphite Cova GmbH, Showa Denko Carbon Holding GmbH e Tokai ErftCarbon GmbH. L'inchiesta riguarderà il periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020, mentre eventuali misure provvisorie dovrebbero essere annunciate entro sette mesi. 

I prodotti in oggetto sono attualmente classificati con i codici tariffari 8545 11 00 e 8545 90 90. 


Ultimi articoli collegati

Veicoli commerciali: in UE +12,4% di immatricolazioni a giugno

USA: nessun dazio contro i tubolari meccanici trafilati a freddo provenienti dall'Italia

Canada apre indagine antidumping sugli OCTG importati dall'Austria

Francia: import/export di acciaio in crescita in gennaio-maggio

Coils a caldo, entra in vigore nell'Ue il dazio antidumping contro la Turchia