CISA: tanti i segnali di pericolo lungo la strada per la fine dell'anno

lunedì, 22 novembre 2021 16:08:48 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Secondo un nuovo rapporto pubblicato dalla China Iron and Steel Association (CISA) i prezzi dell'acciaio in Cina, inizialmente in rialzo, a ottobre hanno registrato in prevalenza un trend ribassista. Per l’associazione, sono svariati i fattori a cui il mercato cinese degli aciai finiti dovrebbe prestare attenzione a partire da novembre in poi.

In base ai dati diffusi dal National Bureau of Statistics (NBS) cinese, la produzione cinese di acciaio grezzo a ottobre è ammontata a 71,58 milioni di tonnellate, in calo del 23,3% su base annua. Si tratta del quarto calo consecutivo su base annuale, il sesto su base mensile. La diminuzione della produzione di acciaio grezzo ha compensato in una certa misura la debole domanda degli utilizzatori finali. Il più lento consumo, però, ha continuato a incidere in modo significativo sul mercato e sui prezzi.

Infine, il 30 ottobre il China Iron Ore Price Index (CIOPI) si è attestato a 107,19 $/t, in calo dell'8,25% in termini tendenziali, -9,64% in termini congiunturali. I prezzi del minerale di ferro mostrano una tendenza al ribasso nel periodo considerato, anche se i prezzi del carbone da coke, del coke e del rottame sono ancora molto alti, con un impatto negativo sui prezzi dell'acciaio.

Per novembre e dicembre, nel mercato cinese dell’acciaio sono previste oscillazioni di prezzo all’interno di un range limitato come conseguenza del calo di domanda nella stagione invernale.


Ultimi articoli collegati

Cina, crolla l'export di lamiere di acciaio da settembre a ottobre

Cina, output di HRC: la crescita rallenta a gennaio-ottobre

Cina: produzione di carbone a +4% a gennaio-ottobre 

Cina: output industriale del settore siderurgico in crescita a gennaio-ottobre 2021

Carbone, nello Shandong dal 2018 eliminati 28 milioni ton di capacità