CISA: difficile che i prezzi del minerale continuino a crescere nel mese di novembre

giovedì, 08 novembre 2018 13:12:36 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Secondo un nuovo rapporto diffuso dalla China Iron and Steel Association (CISA), al 31 ottobre 2018 le giacenze di minerale ferroso di importazione ai porti cinesi ammontavano a 145 milioni di tonnellate, evidenziando un aumento di 20.000 tonnellate o dello 0,01% su base mensile e del 6,8% su base annua.

Stando a quanto riportato dalla CISA, a ottobre l’indice composito dell’acciaio (CSPI) è aumentato dello 0,07% a 121,72 punti rispetto a settembre.

Nel periodo dall’1 al 20 ottobre, la produzione media giornaliera di acciaio grezzo da parte delle imprese siderurgiche cinesi di medie e grandi dimensioni, tutte associate CISA, è ammontata a 1,9783 milioni di tonnellate, indicando una produzione media giornaliera di acciaio grezzo per tutti i produttori siderurgici in Cina di 2,5028 milioni di tonnellate, in calo del 7,13% rispetto a settembre, con conseguente minor richiesta di minerale di ferro d’importazione.

A causa della stabilizzazione della situazione macroeconomica, la domanda di acciaio in Cina dovrebbe rimanere stabile, mentre la domanda di minerale di ferro difficilmente registrerà notevoli aumenti, e ciò determinerà una situazione sostanzialmente equilibrata tra domanda e offerta nel mercato del minerale di ferro. Secondo la CISA, difficilmente i prezzi del minerale di ferro d’importazione continueranno la loro tendenza al rialzo a novembre.


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia