Cina: produzione di coils a caldo in lieve aumento nei primi quattro mesi

giovedì, 19 maggio 2022 10:28:42 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Nel periodo gennaio-aprile di quest'anno, la Cina ha prodotto 61,419 milioni di tonnellate di coils laminati a caldo (HRC), dato in aumento dello 0,2% su base annua, secondo l'Ufficio nazionale di statistica cinese (NBS). 

Nello stesso periodo, la produzione cinese di coils a freddo (CRC) è ammontata a 13,833 milioni di tonnellate, in calo del 2,9% rispetto a gennaio-aprile 2021.

Prendendo in considerazione soltanto il mese di aprile, la produzione di HRC è ammontata a 16,549 tonnellate (+2,2% su base annua), quella di CRC a 3,439 tonnellate (-12,5%). 

Nello stesso mese, i prezzi degli HRC sono complessivamente diminuiti, a causa soprattutto della scarsa domanda degli utilizzatori a valle, sulla scia delle rigide misure anti-Covid e del trend ribassista dei future. Le quotazioni degli HRC sono calate ulteriormente a maggio. 


Articolo precedente

Regno Unito, pubblicati i risultati sulle misure di salvaguardia sull'acciaio

24 giu | Notizie

UE, i prezzi degli HRC scendono ulteriormente, si attendono altri ribassi

23 giu | Piani e bramme

Cina, crollano i prezzi dei coils zincati a caldo e altri acciai piani

23 giu | Piani e bramme

Romania, prezzi degli acciai piani in calo

23 giu | Piani e bramme

Cina, prezzi export in calo per i coils laminati a freddo

22 giu | Piani e bramme

Coils a caldo, Turchia: continua il calo nel marcato locale e di importazione

22 giu | Piani e bramme

Russia, forti sconti per i coils a caldo venduti in Asia meridionale

22 giu | Piani e bramme

Coils a caldo, India: i tagli dei prezzi non bastano, l’export si ferma

21 giu | Piani e bramme

Cina, export HRC: prezzi in calo a causa della domanda ancora debole

21 giu | Piani e bramme

Cina, il calo dei futures e dei prezzi locali impatta sulle esportazioni di coils a caldo

21 giu | Piani e bramme