Cina: output di coils a caldo in lieve calo ad agosto

giovedì, 23 settembre 2021 15:52:54 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Ad agosto, secondo i dati ufficiali, la Cina ha prodotto 14,29 milioni di tonnellate di coils laminati a caldo (HRC), dato in contrazione  dell’1,8% in termini congiunturali.

Dopo il -10,1% registrato a luglio, l’output di agosto denota una situazione di mercato più stabile, senza il forte calo della domanda osservato nel mercato dei lunghi. In termini tendenziali, la produzione di HRC registra un calo del 10,4 percento.

Nel periodo gennaio-agosto 2021, l’output totale di coils laminati a caldo è ammontato a 123,58 milioni di tonnellate, in aumento del 10,6% su base annua, appena 3,5 punti percentuali in meno rispetto alla crescita registrata nel periodo gennaio-luglio.

In media, i prezzi di HRC in Cina hanno registrato un trend negativo ad agosto, ma il gap tra il prezzo più alto e quello più basso ha superato di poco il 3%, a fronte dell'andamento altalenante dei prezzi dei future sui coils laminati a caldo nello stesso periodo.

Nei primi otto mesi dell’anno, la produzione di coils laminati a freddo (CRC) cinese ha raggiunto quota 28,85 milioni, in aumento del 16,2% su base annua, 2,2 percentuali in meno rispetto al tassi di crescita registrato nei primi sette mesi di quest’anno.


Ultimi articoli collegati

Cina: la produzione di coils a caldo cala meno di quella dei lunghi

Cina: Shagang ferma alcune linee di laminazione

Cina: export di fogli in acciaio a +54% a settembre

Cina: prezzo del tondo a +4,1% a fine settembre

Cina: export di fogli e lamiere in aumento nei primi otto mesi