Cina: meno acciaio grezzo e consumi più bassi entro il 2025

lunedì, 03 gennaio 2022 12:09:19 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Il Ministero cinese dell'Industria e dell'Information Technology (MIIT) ha reso noto il suo piano quinquennale (2021-25) per lo sviluppo dell’industria delle materie prime. Il ministero punta a tagli di produzione per materiali come acciaio grezzo e cemento mantenendo i tassi di utilizzo della capacità dentro margini ragionevoli.

Entro il 2025, il consumo energetico di acciaio per tonnellata calerà del 2%. Inoltre, la Cina limiterà la produzione in eccesso riducendo le emissioni di CO2 e di gas inquinanti e il consumo energetico. Infine, verranno presi in esame meccanismi per la produzione industriale fuori dagli orari di punta.


Articolo precedente

Coils zincati, franco Cina: offerte export stabili, prospettive caute

01 dic | Piani e bramme

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 30 novembre

30 nov | Rottame e materie prime

Cina, tubi: stabili i prezzi export

30 nov | Tubi e tubolari

Cina: PMI del settore siderurgico in calo a novembre

30 nov | Notizie

Cina, laminati a caldo: offerte export in aumento per via dei future più forti, domanda problematica

29 nov | Piani e bramme

Cina, export inox: i prezzi rimangono stabili

29 nov | Piani e bramme

Cina, lamiera: stabili i prezzi export, in un range limitato i prezzi locali

28 nov | Piani e bramme

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 28 novembre

28 nov | Rottame e materie prime

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 25 novembre

25 nov | Rottame e materie prime

CISA: resterà stabile l’equilibrio domanda-offerta

25 nov | Notizie