Cina: importazioni di barre d’acciaio in calo nel periodo gennaio-febbraio

mercoledì, 28 marzo 2018 11:19:51 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In base ai dati mensili di import e export rilasciati dalle autorità doganali cinesi, a febbraio il volume delle importazioni cinesi di barre, tubi d’acciaio/profili cavi, lamiere d’acciaio e angolari/canaline è ammontato rispettivamente a 70.000 tonnellate, 20.000 tonnellate, 900.000 tonnellate e 20.000 tonnellate, facendo registrare cali del 28,9%, dell’1,4%, dell’1,8% e del 41,0% su base annua.

Nei primi due mesi del 2018, le importazioni in Cina di barre e lamiere d’acciaio sono ammontate rispettivamente a 160.000 tonnellate e 60.000 tonnellate, in calo del 10,6% e dell’1,1% su base annua, mentre le importazioni di angolari/canaline e tubi d’acciaio/profili cavi sono ammontate rispettivamente a 60.000 milioni di tonnellate e 1,9 milioni di tonnellate, aumentando del 5,9% e del 2,7% su base annua.

Come precedentemente riportato da SteelOrbis, a febbraio la Cina ha importato 1,027 milioni di tonnellate di acciai finiti, in calo del 13,8% su base mensile e del 5,8% su base annua. Nei mesi di gennaio e febbraio, la Cina ha importato un totale di 2,218 milioni di tonnellate di acciai finiti, un aumento dell’1,6% su base annua.


Ultimi articoli collegati

In calo le esportazioni cinesi di travi, vergella e angolari/canaline

Cina: export di fogli e lamiere in calo nei primi otto mesi del 2020

Scorte di minerale ferroso in aumento nei porti cinesi

Cina: quasi stabili le importazioni di carbone e lignite nei primi otto mesi

L'import cinese di acciai finiti resta su livelli elevati