Cina: importazioni di acciaio in calo tra ottobre e novembre

giovedì, 10 dicembre 2020 12:25:56 (GMT+3)   |   Shanghai
       

A novembre la Cina ha importato 1,854 milioni di tonnellate di prodotti finiti, dato in crescita del 77,9% su base annua ma in calo del 4,04% su base mensile. Il trend negativo su base mensile è proseguito dal momento che la differenza tra prezzi internazionali e prezzi locali è andata riducendosi ulteriormente.

Nel mese di ottobre il paese del Dragone aveva perso il suo status di importatore netto di acciaio: l'import (semilavorati inclusi) era ammontato a 3,6 milioni di tonnellate, mentre l'export aveva superato i 4 milioni di tonnellate. Si prevede che la Cina fino alla fine dell'anno sarà un esportatore netto. 

Nei primi undici mesi di quest'anno la Cina ha importato 18,559 milioni di tonnellate di acciai finiti, ossia il 74,3% in più su base annua.


Ultimi articoli collegati

Carbone e lignite, crescono le importazioni in Cina nel 2020

Cina: esportazioni di acciaio in calo nel 2020

Cina: importazioni di acciaio in crescita nel 2020

Importazioni di minerale ferroso a +9,5% in Cina nel 2020

Calano le scorte di minerale ferroso nei porti cinesi