Cina: esportazioni di barre sotto le 500mila tonnellate ad agosto

martedì, 28 settembre 2021 16:30:03 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Ad agosto di quest'anno, secondo gli ultimi dati ufficiali, la Cina ha esportato 460.000 tonnellate di barre in acciaio, dato in calo del 9,8% su base mensile ma in crescita dell'1,2% su base annua.

Allo stesso tempo, le esportazioni cinesi di vergella e angolari/canaline sono scese rispettivamente del 7,25 e del 2% su base annua, ammontando in entrambi i casi a 170.000 tonnellate. Rispetto al mese precedente, i volumi sono risultati rispettivamente stabile e in calo del 19%. 

Ad agosto la recrudescenza dei contagi da Covid-19 in diversi mercati esteri ha influenzato negativamente la domanda di prodotti lunghi. I produttori cinesi hanno quindi deciso di concentrarsi sul mercato interno.

Nei primi otto mesi dell'anno, la Cina ha esportato 6,31 milioni di tonnellate di barre, il 29,6% in più su base annua. Le esportazioni di vergella sono cresciute allo stesso tempo del 10,5%, a 1,42 milioni di tonnellate. Infine, l'export di angolari/canaline è calato dell'1,8%, fermandosi a 1,91 milioni di tonnellate. 


Ultimi articoli collegati

Cina: Shagang ferma alcune linee di laminazione

Cina: export di fogli in acciaio a +54% a settembre

Cina: produzione giornaliera di acciaio grezzo a +5,9% a inizio ottobre

Cina: prezzo del tondo a +4,1% a fine settembre

Cina: il calo della produzione di lunghi subisce un'accelerazione ad agosto