Cina: calano le scorte dei cinque principali prodotti finiti

martedì, 27 ottobre 2020 18:02:04 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Al 20 ottobre le scorte cinesi dei cinque principali prodotti siderurgici in venti città del paese ammontavano a 12,16 milioni di tonnellate. Il dato è risultato in calo di 480.000 tonnellate o del 3,8% rispetto a inizio ottobre (1-10 ottobre) e in calo di 8,05 milioni di tonnellate o del 39,8% rispetto al picco registrato il 10 marzo.

Nello specifico, le scorte di coils a caldo (HRC) e coils a freddo (CRC) sono ammontate rispettivamente a 2,05 milioni di tonnellate, 1,02 milioni di tonnellate, rimanendo stabili. Le scorte di lamiere medie comuni, vergella e tondo per cemento armato sono ammontate rispettivamente a 1,17 milioni di tonnellate (+7,4%), 1,98 milioni di tonnellate (+7,9%) e 5,94 milioni di tonnellate (-0,5%). Le variazioni sono calcolate rispetto ai dati del 10 ottobre.

Nel periodo in oggetto, la ricostituzione degli stock, a seguito del lungo periodo di festività nazionali, ha influenzato positivamente le attività commerciali nel mercato locale. Come risultato, si è avuta una diminuzione delle scorte.


Ultimi articoli collegati

Cina: crescono le scorte dei cinque principali prodotti finiti

Shagang: stabili i prezzi dei lunghi in Cina

Cina: export di fogli e lamiere in calo nel 2020

Rallenta l'export cinese di barre nel 2020 

Cina: crescono le scorte dei cinque principali prodotti finiti