Cina: aperto riesame del dazio sugli acciai magnetici provenienti da Giappone, Corea e Ue

martedì, 27 luglio 2021 17:41:24 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Ministero del Commercio cinese (MOC) ha avviato un riesame in previsione della scadenza del dazio antidumping sugli acciai magnetici a grani orientati importati da Giappone, Corea del Sud e Ue. Il dazio in questione è in vigore da cinque anni. 

L'inchiesta è stata avviata a maggio in base alla denuncia presentata da China Baoshan Iron and Steel e da Beijing Shougang, secondo i quali la revoca del dazio potrebbe comportare ulteriori pratiche di dumping e quindi danni per l'industria siderurgica cinese.

Il MOC ha precisato che i dazi antidumping rimarranno in vigore durante il processo di riesame. Le attuali aliquote del dazio antidumping su questi prodotti ammontano al 39,0-45,7% per il Giappone, al 46,3% per l'Ue e al 37,3% per la Corea del Sud. Nel frattempo, il dazio antidumping contro gli acciai magnetici originari del Regno Unito sono stati completamente eliminati.


Articolo precedente

Giappone: in calo l’export di acciaio nel periodo gennaio-agosto

03 ott | Notizie

Germania, Thyssenkrupp Rasselstein: in funzione una nuova linea di rivestimento di banda stagnata

20 set | Notizie

Laminati a caldo, Romania: prezzi perlopiù stabili

20 set | Piani e bramme

Usa, coils zincati a caldo e Galvalume: stabili i prezzi import

14 set | Piani e bramme

Stati Uniti, coils zincati: prezzi import in linea con quelli nazionali

30 ago | Piani e bramme

India, richieste consultazioni con il Regno Unito sull'estensione delle misure di salvaguardia

03 ago | Notizie

Usa: le importazioni di zincato a caldo si scontrano con i prezzi nazionali

20 lug | Piani e bramme

UE, esaurite alcune quote import

14 lug | Notizie

Coils a caldo: la Turchia tenta di aumentare i prezzi, acquirenti scettici

06 lug | Piani e bramme

Romania, prezzi dei prodotti piani ancora in ribasso

01 lug | Piani e bramme