China Iron and Steel Association: prezzi dell'acciaio in forte rialzo in gennaio-settembre

lunedì, 25 ottobre 2021 17:46:19 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In Cina sia i prezzi dell'acciaio, sia all'importazione sia all'esportazione, sono aumentati fortemente nel periodo gennaio-settembre di quest'anno, per effetto del miglioramento della domanda sul mercato globale e dell'incremento dei prezzi delle commodity. Lo ha affermato Qu Xiuli, vice presidente della China Iron and Steel Association (CISA), durante una conferenza tenuta oggi 25 ottobre. Nei primi nove mesi di quest'anno i prezzi medi all'esportazione sono aumentati del 35,6%, a 1.113,6 $/t, mentre quelli all'import sono cresciuti del 55,4%, a 1.263,6 $/t.

Nello stesso periodo i prezzi delle materie prime hanno messo a segno grossi rialzi. Per esempio, i prezzi del fine ore di importazione sono aumentati del 72,65%, raggiungendo 171,67 $/t, mentre quelli del coking coal, del coke e del rottame sono cresciuti rispettivamente del 57,07%, del 56,88% e del 36,48%. 

Qu Xiuli ha ricordato che dal 1° luglio di quest'anno i prezzi del minerale ferroso di importazione sono stati interessati da forti cali, oscillando attorno ai 120 $/t e restando tuttavia su livelli relativamente elevati. Intanto, a causa della scarsa offerta e della buona domanda di carbone e coke, i prezzi di queste materie prime hanno indicato rapidi aumenti, soprattutto a partire dal 1° settembre di quest'anno.

La crisi energetica nel frattempo ha portato a tagli della produzione di acciaio e secondo la CISA negli ultimi mesi dell'anno i margini di profitto dei produttori di acciaio cinesi potrebbero restringersi.


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di minerale ferroso in calo a ottobre

Minerale ferroso: si riduce la dipendenza della Cina dalle importazioni

Crescono le scorte di minerale di ferro nei porti cinesi

Scorte di minerale ferroso in aumento presso i porti cinesi

Minerale di ferro: calano le importazioni in Cina