China Iron and Steel Association: prezzi dell'acciaio grossomodo stabili nel breve periodo

venerdì, 22 ottobre 2021 14:04:10 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In Cina, a settembre, i prezzi dell'acciaio sono passati da un trend ribassista a uno rialzista per effetto delle restrizioni ai consumi di energia. Lo ha affermato la China Iron and Steel Association (CISA), spiegando che tali restrizioni hanno portato a un calo della produzione di acciaio e dunque ad aspettative di una riduzione dell'offerta nel breve periodo. 

In un recente report, la CISA ha affermato che il livello delle scorte di acciai finiti è cresciuto in Cina nell'ultimo periodo. Al 10 ottobre, le scorte di acciai finiti delle imprese di medie e grandi dimensioni in Cina sono ammontate a 10,85 milioni di tonnellate, dato in crescita di 200.000 tonnellate o dell'1,9% rispetto al 30 settembre. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, invece, si è registrato un aumento del 14,2%. 

La CISA ha sottolineato che nel periodo 21-30 settembre la produzione media giornaliera di acciaio grezzo in Cina è ammontata a 1,7688 milioni di tonnellate, in calo dell'11,18% rispetto ai dieci giorni precedenti. Nel periodo 1-10 ottobre l'output giornaliero si è attestato invece a 1,8732 milioni di tonnellate, in crescita del 5,9% rispetto al precedente periodo. C'è stata infatti una ripresa della produzione da parte delle acciaierie dopo le lunghe festività locali. 

Infine, l'indice dei prezzi del minerale ferroso cinese (CIOPI) si è attestato a 118,58 $/t in data 30 settembre, registrando una diminuzione del 22,14% su base mensile e un incremento del 2,82% su base annua. Nonostante i prezzi all'importazione siano diminuiti, i prezzi del coking coal e del rottame sono aumentati, spingendo verso l'alto i costi di produzione. 

La CISA ha previsto che i prezzi dell'acciaio in Cina oscilleranno in maniera contenuta nel prossimo periodo. Infatti, da una parte risentiranno negativamente dell'indebolimento della domanda a causa di fattori stagionali, mentre dall'altra dovrebbero essere supportati dalla limitatezza dell'offerta, a sua volta determinata dagli sforzi del governo cinese per ridurre la produzione siderurgica dell'intero 2021. 


Articolo precedente

Cina: i lockdown tornano a ostacolare la domanda di acciaio

25 mar | Notizie

CISA: prezzi dell'acciaio previsti in crescita a marzo

24 feb | Notizie

CISA: la domanda di acciaio rimarrà stabile in Cina nel 2022

18 feb | Notizie

Minerale di ferro, scorte in lieve aumento nei porti cinesi

25 nov | Notizie

Minerale ferroso: si riduce la dipendenza della Cina dalle importazioni

17 nov | Notizie

Billette, il punto sull'import in Cina

09 nov | Lunghi e billette

BIR: cresce l'utilizzo di rottame nella siderurgia

05 nov | Notizie

IREPAS, parla CELSA: 2021 anno insolito, forti pressioni da logistica e trasporti

19 ott | Notizie

China Iron and Steel Association: limitate variazioni nei prezzi dell'acciaio a settembre

22 set | Notizie

Cina: prezzi dell'acciaio in calo a giugno, previsto un miglioramento a luglio

21 lug | Notizie