Canada: il governo cerca di mitigare l'impatto delle misure di salvaguardia

venerdì, 21 dicembre 2018 16:13:01 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il ministero delle finanze canadese ha annunciato di aver deciso di fornire assistenza nell'ambito delle misure di salvaguardia sulle importazioni di acciaio e alluminio, istituite in risposta alle misure della sezione 232 negli Stati Uniti. Il Canada fornirà infatti sollievo a quelle società che si trovano ad affrontare circostanze particolari, come ad esempio obblighi contrattuali. Inoltre, il governo ha annunciato agevolazioni a livello di imposte per le società canadesi che hanno importato prodotti in acciaio prima che entrassero in vigore le misure di salvaguardia provvisorie lo scorso 25 ottobre 2018. Tale intervento risponde alle preoccupazioni sollevate dalle parti interessate in merito all'impatto delle misure di salvaguardia sugli utilizzatori a valle e sugli importatori.

Lo scorso 11 ottobre il Canada ha imposto, in caso di superamento di determinate quote, un dazio di salvaguardia del 25% per una durata di 200 giorni in vigore dal 25 ottobre sulle importazioni di lamiere da treno, tondo per cemento armato, prodotti tubolari per l'energia, fogli laminati a caldo, acciai preverniciati, filo di acciaio inossidabile e vergella.


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia