British Steel riprende il controllo dell'Immingham Bulk Terminal

mercoledì, 05 agosto 2020 15:14:47 (GMT+3)   |   Istanbul
       

British Steel ha annunciato di aver siglato un accordo con Associated British Ports (ABP) per riprendere il controllo operativo dell'Immingham Bulk Terminal (IBT), dove vengono movimentati ogni anno milioni di tonnellate di materiae prime. 

Il terminal, parte integrante delle operazioni di British Steel, fu gestito dall'azienda fino al 2018, quando i proprietari passarono il controllo ad ABP. In seguito all'acquisizione di British Steel da parte del gruppo cinese Jingye, la gestione del terminal è tornata nelle mani dell'azienda. Il terminal, sul lato ovest del porto, può gestire fino a 9 milioni di tonnellate di materie prime all'anno per sostenere la produzione di acciaio.

«Il ritorno nelle mani di British Steel di un'importante risorsa strategica come l'Immingham Bulk Terminal è un altro significativo passo avanti per la nostra nuova attività» ha dichiarato Ron Deelen, CEO di British Steel. «Vorrei dare il benvenuto a tutti nel settore – ha aggiunto – e non vedo l'ora di continuare a lavorare a fianco di ABP in un nuovo entusiasmante capitolo della nostra storia. Con l'investimento di Jingye alle spalle, British Steel può svolgere un ruolo importante nella futura ripresa dell'economia del Regno Unito».


Ultimi articoli collegati

British Steel vuole contribuire alla ripresa dell'economia britannica

UE: possibili dazi retroattivi sui coils a caldo turchi a partire da metà ottobre

ArcelorMittal: quattro leve per il raggiungimento delle emissioni zero nell'UE

Voestalpine riavvia un altoforno a Linz

Tata Steel, governo britannico alla ricerca di investitori