British Steel investe in nuovi impianti di lavorazione a valle

giovedì, 26 agosto 2021 14:44:25 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il produttore britannico British Steel, parte dallo scorso anno del gruppo cinese Jingye, ha annunciato che investirà 26 milioni di sterline in nuovi impianti di lavorazione a valle presso il sito di Skinningrove. La società ha dichiarato che l'investimento sarà il più importante in oltre trent'anni nella sua divisione dedicata ai profili speciali. I lavori dovrebbero iniziare entro fine anno, mentre gli impianti dovrebbero entrare in funzione entro agosto del 2023.
L'investimento fa parte di un più ampio investimento da 100 milioni di sterline previsto per quest'anno con l'obiettivo di migliorare la produzione e l'impatto ambientale di British Steel.

Il nuovo centro servizi, che includerà linee di taglio su misura, fresatura del prodotto, lavorazione e operazioni di stoccaggio, consentirà all'azienda di realizzare un'ampia gamma di profili a valore aggiunto per l'industria dei carrelli elevatori. L'avanzata capacità di fresatura e lavorazione consentirà all'azienda di offrire profili con tolleranze di 0,1 mm. Il centro servizi sostituirà l'impianto di taglio di Darlington.


Ultimi articoli collegati

Metalloinvest, contratto con Primetals per un impianto HBI da 600 milioni di dollari

UK, l’industria siderurgica lancia l’allarme: "La crisi è imminente"

GFG investe 50 milioni di sterline in Liberty Steel UK

Voestalpine investe in una nuova linea di decapaggio a Linz

La BEI finanzia i progetti di ricerca e sviluppo di ArcelorMittal