Brasile: per il settore siderurgico la ripresa sarà graduale

mercoledì, 29 luglio 2020 12:36:06 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto riportato dall'associazione siderurgica brasiliana IABr, il settore siderurgico brasiliano, che sta operando al 48,5% della sua capacità totale, dovrebbe tornare a una situazione di normalità in maniera graduale. Secondo la IABr, i principali driver del consumo di prodotti siderurgici sono i progetti infrastrutturali e l'edilizia civile, al contrario di altri settori, come l’automotive, che stano mostrando una lenta ripresa a seguito della pandemia di coronavirus. L’associazione per quest’anno prevede diminuzioni del 13,4% per la produzione di acciaio grezzo brasiliano e del 12% per le vendite interne rispetto al 2019.

La produzione brasiliana di acciaio grezzo nei primi sei mesi del 2020 è scesa del 17,9% su base annua a 14,21 milioni di tonnellate. Le vendite di acciaio sono ammontate a 8,3 milioni di tonnellate (-10,5%), mentre il consumo apparente di acciaio è stato di 9,3 milioni di tonnellate (-10,5%). L’export brasiliano di acciaio è ammontato a 6,15 milioni di tonnellate (-8,1%).

Per il quarto trimestre 2020 il governo statunitense avrebbe intenzione di ridurre la quota per l'import dei semilavorati provenienti dal Brasile, che al momento ammonta a 350.000 tonnellate. Inoltre, gli USA stanno prendendo in considerazione di ripristinare la tariffa del 25% sull’import di semilavorati.


Ultimi articoli collegati

Wordsteel: domanda di acciaio in crescita in Cina, in calo nel resto del mondo

Export brasiliano di ghisa in forte crescita nei primi nove mesi del 2020

Vergella, prima spedizione in Brasile per Kardemir

India: NMDC riduce la produzione di minerale in aprile-settembre

Vale, export di minerale di ferro in calo nei primi otto mesi dell'anno