Brasile: costi dei produttori siderurgici in aumento dopo il crollo della diga di Vale

venerdì, 05 aprile 2019 14:56:36 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Secondo quanto riferito da un dirigente di Bank of America, il recente crollo della diga di Vale a Brumadinho, nello stato del Minas Gerais, ha causato una riduzione della fornitura di minerale di ferro causando un aumento della pressione sui costi dei produttori siderurgici brasiliani.

Durante una conferenza di S&P Global Platts dedicata ai mercati siderurgici dell’America Latina, il vice presidente della ricerca in campo finanziario presso Bank of America Merrill Lynch, Antonio Heluany, ha dichiarato che i produttori di acciaio brasiliani potrebbero aumentare i prezzi dei prodotti siderurgici a causa dell’offerta limitata di minerale di ferro da parte di Vale.

Heluany ha stimato che i prezzi del minerale di ferro dovrebbero calare fino a 64 $/t CFR Cina, una volta che l’offerta si sarà normalizzata. Ha detto inoltre che la Cina dovrebbe incrementare la propria produzione di minerale di 8-20 milioni di tonnellate, nel contesto di un rallentamento della crescita dell’economia nazionale.

“Significa che ci sarà un surplus di offerta di minerale di ferro”, ha affermato Heluany, aggiungendo che i prezzi del minerale nel quarto trimestre dovrebbero raggiungere i 70 $/t CFR Cina.


Tags:
Brasile , Sud America , Vale , opinioni | articoli simili »