Billette, forte crescita delle importazioni turche nei primi due mesi dell'anno

giovedì, 08 aprile 2021 17:34:08 (GMT+3)   |   Istanbul
       

A febbraio di quest'anno le importazioni di billette e blumi in Turchia sono cresciute del 134,7% su base mensile e del 228% in termini tendenziali, attestandosi a 407.789 tonnellate. È quanto si apprende attraverso gli ultimi dati dell'Ufficio di statistica turco (TUIK). 

 

Nei primi due mesi dell'anno la Turchia ha importato 581.513 tonnellate di billette, dato in crescita del 96,9% annuo, mentre in valore l'import è cresciuto del 141,7% a 312,93 milioni di dollari. 
Nello stesso periodo l'import di materiale proveniente dalla Russia è ammontato a 315.081 tonnellate, crescendo del 57,97% su base annua. Il secondo principale fornitore è stato l'Ucraina con 137.573 tonnellate. 
Di seguito sono elencati i principali fornitori di billette per la Turchia nei primi due mesi dell'anno.

Paese

Quantità (t)

 

 

 

 

 

 

Gen-Feb 2021

Gen-Feb 2020

Variazione annua (%)

Febbraio 2021

Febbraio 2020

Variazione annua (%)

Russia

315.081

199.462

57,97

190.729

77.955

144,67

Ucraina

137.573

77.353

77,85

109.766

40.627

170,18

Qatar

48.000

-

-

48.000

-

-

Oman

37.344

-

-

37.344

-

-

Azerbaijan

14.032

-

-

7.434

-

-

Albania

10.545

-

-

4.793

-

-


Ultimi articoli collegati

Turchia: cala l'import di ghisa in gennaio-febbraio

Turchia: importazioni di coils a freddo in diminuzione in gennaio-febbraio

Coils a caldo: crollo dell'export turco, Italia seconda destinazione

Billette, la Turchia chiude vendite in Cina

Turchia: export di tondo in aumento in gennaio-febbraio