Billette, diminuiscono le importazioni turche nei primi otto mesi

mercoledì, 07 ottobre 2020 11:34:04 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nei primi otto mesi di quest'anno la Turchia ha importato 1,1 milioni di tonnellate di billette e blumi, dato in calo del 4,6% annuo, secondo quanto comunicato dall'lstituto di statistica turco (TUIK). Il valore delle stesse importazioni è diminuito allo stesso tempo del 17,6%, a 458,35 milioni di dollari. 

Nel mese di agosto le importazioni turche di billette e blumi sono ammontate a 79.208 tonnellate, facendo registrare un calo del 50% rispetto a luglio e un calo del 52,6% rispetto ad agosto 2019. Il valore generato dalle stesse importazioni è ammontato a 37,1 milioni di dollari, dato in flessione del 41,4% su base mensile e del 52% su base annua.

Nel periodo gennaio-agosto di quest'anno la principale fonte turca di billette è stata la Russia con 652.440 tonnellate, in calo del 6,7% su base annua. A seguire c’è l’Ucraina con 313.005 tonnellate. 

Di seguito, i dati relativi alle principali fonti di billette e blumi in Turchia nei primi otto mesi del 2020. 

Paese

Volume (mt)

 

 

 

 

 

 

Gen-ago 2020

Gen-ago 2019

Var. annua (%)

Agosto 2020

Agosto 2019

Var. annua (%)

Russia

652.440

699.308

-6,7

41.382

109.101

-62,07

Ucraina

313.005

278.415

12,42

10.498

51.342

-79,55

Libia

25.582

-

-

-

-

-

Bielorussia

23.125

20.385

13,44

19.862

-

-

Georgia

22.364

53.709

-58,36

542

4.043

-86,59

Germania

11.424

11.988

-4,7

1.835

1.187

54,59


Ultimi articoli collegati

Billette, calo dei prezzi import in Turchia

Coking coal, importazioni in forte crescita in Turchia ad agosto

Vergella, prima spedizione in Brasile per Kardemir

Turchia: Kardemir vende oltre 80.000 tonnellate di billette

Kardemir, volumi di vendita previsti per il trimestre ottobre-dicembre