BHP, dopo il ciclone stimato un ammanco di produzione pari a 6-8 milioni di tonnellate

mercoledì, 03 aprile 2019 10:38:56 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L’industria mineraria australiana BHP Billiton ha dichiarato che le attività ferroviarie e portuali presso Port Hedland stanno riprendendo dopo la sospensione dovuta al ciclone tropicale Veronica. Mentre le ispezioni iniziali non hanno rilevato danni ingenti alle attività, isolati allagamenti presso l’impianto e sulla ferrovia che conduce al porto hanno limitato gli spostamenti dei treni. Di conseguenza il porto sta ora lavorando a ritmo ridotto e una ripresa completa è attesa non prima di fine mese.

Le stime preliminari di BHP indicano come impatto del ciclone una riduzione della produzione di circa 6-8 milioni di tonnellate. Di conseguenza le stime di produzione dei costi dell’impianto per l’anno fiscale 2019 di BHP sono in fase di revisione.


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi al 26 maggio

Minerale di ferro, prezzi al 19 maggio

Minerale di ferro, prezzi al 18 maggio

Minerale di ferro, prezzi al 6 maggio

Minerale di ferro, prezzi al 5 maggio