BHP Billiton: output Q1 in calo per lavori di manutenzione

martedì, 19 ottobre 2021 17:27:42 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il produttore minerario australiano BHP Billiton ha pubblicato i dati relativi all’output del primo trimestre dell'anno finanziario 2021/22, terminato il 30 settembre scorso. La produzione di minerale di ferro dell'azienda nel periodo in questione è ammontata a 63,29 milioni di tonnellate, in calo del 4% rispetto al trimestre precedente e del 3% su base annua. Il dato è conseguenza del maggior numero di fermate per manutenzione pianificate durante il trimestre. Il fermo dei trasporti ferroviari a causa delle restrizioni tra frontiere, approvate per far fronte alla pandemia, ha influito anche se in minor misura. Il calo è stato mitigato in parte da una intensa attività estrattiva, grazie all’accelerazione della produzione presso la miniera di South Flank.

Secondo BHP Billiton, nell’anno finanziario la sua produzione di minerale di ferro oscillerà tra i 249 e i 259 milioni di tonnellate.

Nel primo trimestre, la produzione di carbone metallurgico di BHP Billiton si è attestata a 8,85 milioni di tonnellate, registrando un calo del 9% in termini congiunturali e del 25% in termini tendenziali. Nel corso dell'anno, l’output di carbone dovrebbe assestarsi tra i 39 e i 44 milioni di tonnellate, con volumi minori nella seconda metà dell'anno a causa della manutenzione programmata degli impianti di lavaggio nel Q1.

«Abbiamo completato le principali attività di manutenzione pianificate in molti dei nostri impianti – ha spiegato Mike Henry, CEO di BHP –. E poi abbiamo intensificato con successo le attività di estrazione di iron ore di qualità presso South Flank».


Ultimi articoli collegati

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 29 novembre

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 22 novembre

Vale, esportazioni di minerale in calo a ottobre

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 10 novembre

BHP Billiton cede l'80% di BMC