Banda stagnata, importazioni in calo negli Usa a settembre

mercoledì, 09 novembre 2022 10:03:05 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo i dati del Dipartimento del Commercio Usa, a settembre di quest'anno gli Stati Uniti hanno importato 87.266 tonnellate di banda stagnata, dato in calo del 2,6% rispetto ad agosto ma in aumento dello 0,9% rispetto a settembre 2021. In termini di valore, le stesse importazioni sono state pari a 164,2 milioni di dollari. Ad agosto si erano attestate a 178,8 milioni di dollari, mentre a settembre dello scorso anno erano ammontate a 88,9 milioni di dollari.

La Germania è stata la principale fonte di banda stagnata per gli Usa con 26.287 tonnellate, rispetto alle 28.411 t di agosto e alle 23.414 t di settembre 2021. Altre fonti di rilievo sono state la Cina con 17.207 t, i Paesi Bassi con 14.865 t, il Canada con 10.998 t e Taiwan con 7.849 t.


Articolo precedente

Turchia, banda stagnata: avviata indagine antidumping sulle importazioni da cinque paesi

28 giu | Notizie

Stati Uniti, banda stagnata: in aumento le importazioni a marzo

29 mag | Notizie

UE: avviata indagine antidumping sulla banda stagnata proveniente dalla Cina

17 mag | Notizie

UE: esaurite le quote di importazione della Turchia per vergella e profilati cavi

17 mag | Notizie

Stati Uniti, banda stagnata: in calo le esportazioni a marzo

15 mag | Notizie

USA, esportazioni di banda stagnata in calo a febbraio

24 apr | Notizie

Stati Uniti, banda stagnata: in aumento le importazioni a febbraio

08 apr | Piani e bramme

UE: quasi esaurite quote di importazione per alcuni prodotti

26 mar | Notizie

USA, esportazioni di banda stagnata in aumento a gennaio

26 mar | Notizie

Stati Uniti, banda stagnata: in calo le importazioni a gennaio

08 mar | Notizie