Australia: riesame in previsione della scadenza dei dazi antidumping sull'import di tubolari strutturali e lamiera

venerdì, 15 febbraio 2019 11:07:26 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Commissione Antidumping australiana ha annunciato di aver dato il via ad un riesame in previsione della scadenza dei dazi antidumping sulle importazioni di tubolari strutturali laminati a caldo (HSS) provenienti dal Giappone, dalla Corea del Sud, da Taiwan e dalla Tailandia, che scadranno il 20 novembre 2019.

Secondo il comunicato della Commissione, le misure antidumping sui prodotti menzionati erano state inizialmente imposte a novembre 2014. Su richiesta di Liberty Steel, la Commissione ha deciso di avviare il riesame per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018. La Commissione Antidumping dovrebbe riferire i risultati dell’indagine al ministro dell’industria, della scienza e della tecnologia entro e non oltre il 16 luglio 2019.

I prodotti soggetti alle indagini antidumping sono classificabili nella Harmonized Tariff Schedule (HTS) sotto i seguenti codici: 7216.31.00, 7216.32.00, 7216.33.00 e 7216.40.00.

La Commissione ha inoltre avviato un riesame in previsione della scadenza dei dazi antidumping sulle importazioni di lamiera temprata e rinvenuta originaria della Finlandia, del Giappone e della Svezia, che erano stati istituiti il 6 novembre 2014 e che sono in scadenza il 5 novembre 2019.

Per decidere la continuazione delle misure antidumping sull’import di lamiera da questi tre paesi, verrà preso in esame il periodo tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018. I risultati dell’indagine dovrebbero essere comunicati al ministro entro il 20 marzo 2019.

I prodotti soggetti alle indagini antidumping sono classificabili nella Harmonized Tariff Schedule (HTS) sotto i seguenti codici: 7225.40.00 e 7225.99.00.


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia