Australia: Glencore chiuderà quattro miniere di coking coal entro il 2023

giovedì, 10 dicembre 2020 11:49:25 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La società svizzera Glencore, che produce e commercia materie prime a livello internazionale, ha dichiarato che ha in programma di chiudere entro il 2023 le sue miniere australiane di coking coal a Liddell, Glendell, Integra e Newlands poiché sono giunte alla fine della loro vita utile. Per quell'anno la società ha ridotto la sua previsione di produzione annua della materia prima da 140 milioni di tonnellate a 112 milioni di tonnellate. 

La miniera di Newlands ha una capacità produttiva annua di 5,5 milioni di tonnellate di coking coal e nel 2019 è riuscita a produrne 4,55 milioni di tonnellate. 


Ultimi articoli collegati

Liberty Steel aggiorna l'offerta per la divisione siderurgica di ThyssenKrupp

Minerale di ferro, prezzi al 25 gennaio

Australia: Fortescue verso la costruzione del primo impianto siderurgico "green"

​​​​​​​Pakistan: importazioni di rottame in aumento a dicembre

Ucraina: in calo la produzione di acciaio grezzo nel 2020