Assofermet: dopo i dazi sull'alluminio, l'Ue sospenda anche la salvaguardia sull'acciaio

venerdì, 15 ottobre 2021 15:16:09 (GMT+3)   |   Brescia
       

La Commissione europea ha annunciato questa settimana la sospensione per nove mesi dell'adozione di misure antidumping sulle importazioni di coils di alluminio dalla Cina, in considerazione dell'eccezionale situazione globale di reperimento delle materie prime e dei relativi elevati costi. La decisione ha ricevuto il plauso di Assofermet, che in un comunicato stampa ha auspicato possa avvenire lo stesso per quanto riguarda le misure di salvaguardia sulle importazioni di acciaio: «Assofermet si augura che il riconoscimento della situazione di mercato in atto nel settore dell'alluminio possa trovare conferma anche nel caso della salvaguardia UE sulle importazioni di acciaio, nell'interesse generale dell'Unione e delle imprese della filiera a valle, distribuzione, trasformazione e utilizzatori finali, bilanciando più adeguatamente e in modo migliore gli interessi economici in gioco tra i soggetti facenti parte dell'intera filiera».

Le argomentazioni addotte per sospendere i dazi sull'alluminio, secondo Assofermet, «dimostrano chiaramente che, quando vengono meno le ragioni che risiedono alla base dell'istituzione di un antidumping, i decisori Ue sanno porvi rimedio, riconoscendo in primis la condizione di assoluta straordinarietà dell'attuale mercato dell'alluminio e, di conseguenza, anche il diritto e la supremazia del libero mercato, che in presenza di determinati fattori non può continuare ad essere negato alle imprese interessate, nell'interesse generale dell'Unione, prevalente su altri». 

L'associazione ha dichiarato che quanto accaduto, al contrario di quanto affermato dall'Associazione europea dei produttori di alluminio, «non stabilisce affatto un pericoloso precedente per gli altri casi di difesa commerciale vigenti nel settore in esame o in altri [...] ma dimostra più semplicemente che un passo indietro e un cambio di posizione può aver luogo in determinate situazioni di riconosciuta straordinarietà, facendo prevalere la ragione ed il buonsenso».


Articolo precedente

Assofermet, presentato studio sugli effetti negativi delle barriere commerciali

03 mar | Notizie

Benso (Assofermet): «Con l'import i distributori a loro rischio hanno dato continuità di fornitura»

11 ott | Intervista

Salvaguardia Ue, per Apindustria Confapi compromette la ripresa di distribuzione e utilizzo finale

06 set | Notizie

Federacciai: importante mantenere le misure di salvaguardia 

16 giu | Notizie

Assofermet: no alla salvaguardia, gli utilizzatori devono poter competere a livello globale

21 ott | Intervista

Federacciai: bene l'indagine UE contro i piani inox indiani e indonesiani

19 ott | Notizie

Assofermet: no ad ulteriori dazi sull'inox, forte la preoccupazione tra i distributori

15 ott | Notizie

Flavio Bregant (Federacciai): «Chiediamo al governo un piano per la siderurgia»

14 ott | Intervista

EUROFER, nuovo appello alla Commissione europea per la riduzione delle quote di salvaguardia

22 mag | Notizie

Salvaguardia UE, Assofermet contraria alle modifiche proposte da EUROFER

08 mag | Notizie