Argentina mantiene dazio antidumping sui raccordi per tubi provenienti dalla Cina

venerdì, 24 settembre 2021 15:33:30 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il Ministero dello sviluppo produttivo dell'Argentina ha annunciato che sarà mantenuto un dazio antidumping sui raccordi per tubi in acciaio al carbonio provenienti dalla Cina. La decisione arriva al termine del secondo riesame in previsione della scadenza delle misure. L'indagine era stata lanciata su richiesta della Camera locale dei produttori di tubi in acciaio.

Il Ministero ha deciso di mantenere l'attuale aliquota del dazio antidumping, pari a un valore minimo di 4,67 dollari per kg su base FOB, per un periodo di cinque anni.

I prodotti in oggetto sono classificati con i codici doganali 7307.19.20 e 7307.93.00.


Articolo precedente

Stati Uniti, dazi CVD finali sugli OCTG dalla Corea del Sud e dalla Russia

25 nov | Notizie

Giappone: output di acciaio grezzo in aumento a ottobre su base mensile

25 nov | Notizie

Usa: import di tubi e tubolari strutturali in aumento a settembre

24 nov | Notizie

Cina, trend laterale per l’export di tubi

23 nov | Tubi e tubolari

Stati Uniti, emesso dazio antidumping finale sui tubi saldati dal Canada

23 nov | Notizie

Usa, tubi meccanici: import in calo a settembre

23 nov | Notizie

Cina: in aumento i prezzi export dei tubi

16 nov | Tubi e tubolari

Tubi saldati: esportazioni turche in aumento nel periodo gennaio-settembre

15 nov | Notizie

Usa, import di tubi standard a +19,0% a settembre

14 nov | Notizie

Usa: +42,1% per l’import di tubi per condotte a settembre

11 nov | Notizie