ArcelorMittal, Saarstahl e Beltrame interessati agli asset francesi di Liberty

giovedì, 03 giugno 2021 10:29:51 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Sono circa una dozzina le aziende interessate a rilevare gli impianti francesi di Ascoval e Hayange, attualmente di proprietà del gruppo Liberty Steel. Tra loro ci sono ArcelorMittal, il gruppo tedesco Saarstahl e anche l'italiana AFV Beltrame Group, secondo quanto riportato dai media. Il gruppo Beltrame, già presente in Francia con Laminés Marchands Européens S.A., ha detto a Reuters: «Crediamo di essere i partner ideale per entrambi i siti». Secondo la stampa francese, tuttavia, sarebbe interessato agli asset anche un altro produttore italiano che alcune fonti hanno identificato in Acciaierie Venete.

Liberty Steel ha messo in vendita gli impianti di Ascoval e Hayange lo scorso mese, a causa delle difficoltà finanziarie che sta affrontando tuttora dopo il crac di Greysill Capital, principale finanziatore della casa madre GFG Alliance. Lo scorso marzo il governo francese ha concesso un prestito di 20 milioni di euro agli impianti in questione, per il capitale circolante e le spese in conto capitale, a condizione che Liberty rifinanziasse gli impianti. La società aveva acquisito lo stabilimento di Hayange dalla britannica British Steel e lo stabilimento di Ascoval da Greybull Capital, ex proprietario di British Steel, nell'agosto dello scorso anno, fornendo un primo finanziamento di 65 milioni di euro per realizzare la sua strategia "greensteel". 

Lo stabilimento di Hayange produce un'ampia gamma di rotaie in acciaio, con una capacità annua di 300.000 tonnellate all'anno, e occupa circa 430 persone. Ascoval dà lavoro a 270 persone, ha una capacità produttiva di 600.000 tonnellate all'anno di blumi, billette e altri prodotti forgiati realizzati da rottami riciclati.

Nel frattempo, il produttore cinese di tondo Jingye Group punta ad acquisire le tre acciaierie di Liberty Steel nel Regno Unito, con l'obiettivo di espandere la propria presenza nel mercato europeo.


Ultimi articoli collegati

Liberty Ostrava: nel secondo trimestre la produzione più alta dal 2017

Francia: import/export di acciaio in crescita in gennaio-maggio

Tata Steel Europe: ancora nei piani la separazione dell'unità olandese da quella britannica

Liberty Galati, i risultati del primo trimestre sono i migliori dal 2008

Liberty Steel: nei piani l'integrazione operativa tra Liège-Dudelange, Magona e Galati