ArcelorMittal: quattro leve per il raggiungimento delle emissioni zero nell'UE

venerdì, 18 settembre 2020 17:13:14 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L'UE ha bisogno di politiche atte a supportare l'industria siderurgica nella sua transizione verso la cosiddetta carbon neutrality. Lo ha affermato ArcelorMittal Europe nel delineare la propria roadmap per l'obiettivo emissioni zero, che contempla tra varie cose l'utilizzo della tecnologia DRI (riduzione diretta del minerale). 

Il colosso dell'acciaio ha affermato di puntare su quattro leve per il raggiungimento dei suoi obiettivi climatici. La prima riguarda l'aggiustamento del meccanismo di adeguamento del carbonio alle frontiere, al fine di creare un panorama competitivo equo allineando i costi del carbonio sostenuti dai produttori dell'UE rispetto a quelli dei paesi importatori. La seconda riguarda l'accesso a un'energia pulita abbondante e conveniente, che possa consentire il lancio della produzione di acciaio a basse emissioni. La terza leva consiste nell'accesso a finanziamenti sostenibili mirati alla produzione di acciaio a basse emissioni. Infine, ArcelorMittal ha parlato della necessità di un'accelerazione della transizione verso un'economia circolare. 


Ultimi articoli collegati

Dillinger Hütte fornisce lamiere da treno al parco eolico Hornsea One

Belgio: NLMK Clabecq investe 30 milioni di euro per ampliare la gamma lamiere

UE riesamina il dazio antidumping in vigore sulla vergella cinese

Tosyali Algérie espande la sua presenza nel mercato UE della vergella

ArcelorMittal punta alla carbon neutrality entro il 2050