ArcelorMittal Kryvyi Rih investe 17 milioni di dollari nella ricostruzione di un convertitore

giovedì, 14 settembre 2017 16:22:01 (GMT+3)   |   Istanbul
       

ArcelorMittal Kryvyi Rih, controllata ucraina del colosso mondiale dell'acciaio ArcelorMittal, ha annunciato di aver investito oltre 450 milioni di grivnie ucraine (17,18 milioni di dollari) nella ricostruzione del suo convertitore n. 4. L'attuazione di questo progetto permetterà all'azienda di ridurre le emissioni di agenti nocivi nell'atmosfera. 

L'azienda ha dichiarato che, prima della ricostruzione dela convertitore n. 4, sono stati condotti lavori simili sui convertitori n. 5 e n. 6, dove le linee di rimozione e purificazione dei gas sono state completamente sostituite. 

Oleg Belger, responsabile del reparto convertitori, ha dichiarato che al momento i convertitori n. 5 e 6 stanno lavorando in modalità "normale", mentre il convertitore n. 4 sta funzionando in via sperimentale fino a che non sarà confermata l'affidabilità dell'unità. L'azienda si aspetta una riduzione del ciclo di fusione e, di conseguenza, un miglioramento della produttività del reparto. 


Articolo precedente

Ucraina, prestito per sostenere AMKR

19 dic | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih aggiornerà il suo principale altoforno entro il 2023

14 lug | Notizie

ArcelorMittal Kryviy Rih avvia i test a caldo presso la nuova colata continua

19 feb | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih avvia i test sulla batteria di forni a coke n. 5

04 mag | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih avvia la costruzione di una nuova colata continua

28 mar | Notizie

ArcelorMittal Kryviy Rih completa la ricostruzione dell'impianto di sinterizzazione n. 5

21 feb | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih, da SMS due impianti di colata continua per billette

22 dic | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih dà il via alla ricostruzione dell'impianto di sinterizzazione n. 5

10 ott | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih ferma l'unità di produzione acciaio duplex n. 6 per manutenzione

08 set | Notizie

ArcelorMittal Kryvyi Rih potrebbe ottenere un prestito dalla Banca europea di ricostruzione e di sviluppo

06 set | Notizie