ArcelorMittal: da Belgio e Fiandre fondi per un impianto DRI e due forni elettrici

martedì, 28 settembre 2021 16:16:31 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I governi del Belgio e delle Fiandre sosterranno con 1 miliardo e 100 milioni di euro un progetto di ArcelorMittal Belgium relativo alla costruzione di un impianto di preridotto (DRI) da 2,5 milioni di tonnellate e due forni elettrici a Gand. Lo stabilisce una lettera di intenti firmata dal colosso siderurgico e dai governi di Belfio e Fiandre. Per il sostegno al finanziamento è richiesta l'approvazione da parte della Commissione europea. 

Una volta realizzati l'impianto DRI e i forni elettrici ad arco, ci sarà un periodo di transizione durante il quale la produzione passerà gradualmente dall'altoforno A al DRI e ai forni elettrici. Di conseguenza, l'altoforno A verrà chiuso al termine del suo ciclo vitale. 
ArcelorMittal Belgium conta di ridurre così le emissioni di carbonio di 3,9 milioni di tonnellate all'anno entro il 2030.

L'impianto DRI utilizzerà gas naturale e potenzialmente idrogeno al posto del carbone. Opererà insieme all'altoforno B di Gent, che ha ripreso la produzione nel marzo del 2021 dopo un investimento di 195 milioni di euro.


Ultimi articoli collegati

Germania: Salzgitter fornirà acciaio green a Miele

Metalloinvest, contratto con Primetals per un impianto HBI da 600 milioni di dollari

Voestalpine investe in una nuova linea di decapaggio a Linz

Svezia: Ovako "carbonicamente neutrale" da gennaio 2022

La BEI finanzia i progetti di ricerca e sviluppo di ArcelorMittal