Algeria: il governo annuncia la ripresa del progetto siderurgico a Berrahal

giovedì, 08 aprile 2021 12:46:56 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le autorità algerine hanno annunciato che il progetto siderurgico ETRHB a Berrahal, nella provincia di Annaba, continuerà nonostante i conflitti con il proprietario dei terreni. 

L'investimento, iniziato nel 2017 e interrotto nel 2019 a seguito di una decisione del tribunale contro il suo proprietario Ali Haddad, verrà ripreso, secondo quanto affermato dal ministro dell'Industria algerino. Lo stato di avanzamento del progetto è stimato al 75%. «Spetta allo Stato trovare la formula migliore per il suo rilancio», ha detto il ministro. Il costo di produzione è stimato intorno ai 400 milioni di dollari e l'investimento dovrebbe generare oltre 2.000 posti di lavoro. Il complesso siderurgico, secondo le informazioni diffuse in passato, produrrà da 850.000 a 1 milione di tonnellate di acciaio, principalmente prodotti lunghi. Tuttavia, l'azienda aveva preso in considerazione anche l'idea di avviare la produzione di tubi.

La messa in servizio del progetto ETRHB, che in precedenza era prevista per luglio 2019, è stata ora posticipata di un paio d'anni da adesso. Diversi operatori di mercato hanno espresso preoccupazione per lo stato delle attrezzature e dei materiali da costruzione che dovevano essere utilizzati per il progetto e che sono rimasti immagazzinati presso i porti per tutto questo tempo.


Ultimi articoli collegati

Turchia: importazioni di coils a freddo in diminuzione in gennaio-febbraio

Tata Steel Europe introduce un "carbon surcharge" sui contratti in Europa e Regno Unito

Tosyali Algérie prevede proventi da esportazione per 700 milioni di dollari

Consorzio cinese sigla memorandum per lo sviluppo di un deposito di ferro in Algeria

Liberata la Ever Given, riprende il traffico nel canale di Suez