Agenzia mineraria brasiliana confisca 70.000 tonnellate di manganese 

martedì, 25 agosto 2020 17:17:27 (GMT+3)   |   San Paolo
       

All'inizio di questa settimana l'agenzia mineraria brasiliana (ANM) ha dichiarato di aver confiscato 70.000 tonnellate di manganese. Il prodotto era stato estratto illegalmente da una miniera situata nel sud del Pará. 

Il materiale, caricato su un container nel porto di Vila do Conde nello stato del Pará, era diretto verso la Cina. ANM ha affermato che i volumi avevano un valore di 60 milioni di real brasiliani (10,7 milioni di dollari). Secondo l'agenzia, le seguenti società hanno partecipato all'attività illegale: Sigma Extração de Metais, Timbro Comércio Exterior, RMB Manganês e Chin Vest Comércio Importação ed Exportação. Tutte e quattro le società verranno citate in giudizio e il prodotto sarà venduto all'asta. 


Ultimi articoli collegati

Produzione brasiliana di acciaio grezzo in crescita a settembre

Tribunale brasiliano nega il congelamento dei beni di Vale

Brasile: l'agenzia mineraria ferma quarantacinque dighe

Export di minerale ferroso brasiliano in forte crescita a settembre

Brasile: ricorso contro l'accordo tra Vale e l'ufficio del procuratore generale