AFV Beltrame Group: la controllata rumena Donalam investe 11 milioni di euro

giovedì, 17 settembre 2020 16:05:02 (GMT+3)   |   Brescia
       

La rumena Donalam, facente parte del gruppo vicentino AFV Beltrame Group, investirà 11,3 milioni di euro nell'ammodernamento del proprio laminatoio a caldo. Lo ha annunciato l'azienda aggiungendo che l'investimento, finanziato con risorse proprie dell'impianto, sarà completato entro il 2022. Donalam, situata a Calarasi, doterà l'acciaieria di un nuovo forno di riscaldo e di un sistema di trattamento acque.

La nuova tecnologia, che sostituirà quella attuale risalente agli '70 e '80, permetterà di ridurre di un massimo del 40% le emissioni di carbonio legate alla produzione. Carlo Beltrame, CEO di Donalam, ha sottolineato che l'investimento era stato pianificato prima che il Parlamento europeo approvasse il "Green Deal", ossia il piano d'azione volto a raggiungere la "carbon neutrality" nell'UE entro il 2050. Il CEO ha inoltre accennato a ulteriori iniziative future con l'obiettivo di migliorare le performance, sviluppare il risparmio energetico e ridurre ulteriormente le emissioni.

La nuova tecnologia permetterà di aumentare la competitività dei prodotti siderurgici realizzati a Calarasi, importando materie prime dalla Germania ed effettuando laminazione e finitura in Romania. Ciò permetterà lo sviluppo di prodotti di alta qualità anche per i settori industriali con gli standard più elevati. Attraverso partnership commerciali con aziende leader in Germania (GMH) e Austria (Voestalpine), i prodotti di Donalam vengono distribuiti in gran parte dell'Europa.

Lo scorso maggio Donalam aveva annunciato di aver completato un investimento da 4 milioni di euro in un impianto speciale per il trattamento di barre di acciaio, in modo da realizzare prodotti con un maggiore valore aggiunto e focalizzarsi sulle esigenze del cliente finale attraverso la possibilità di personalizzazione degli ordini. 

Donalam impiega circa 270 dipendenti e nel 2019 ha registrato un fatturato di 78 milioni di euro (circa 110.000 tonnellate vendute).


Ultimi articoli collegati

Acciaio, Worldsteel prevede un calo della domanda del 2,4% per quest'anno

Ex Ilva, Banzato (Federacciai): sì allo stato traghettatore, non imprenditore

ThyssenKrupp e Wilhelmsen, joint venture per la produzione additiva di ricambi per navi

UE: dazio antidumping definitivo sui coils inox provenienti da Indonesia, Cina e Taiwan

Accordo commerciale tra ORI Martin e AFV Gruppo Beltrame per Ferrosider