Aceros Arequipa prevede di avviare l'impianto Pisco a metà 2020

mercoledì, 13 febbraio 2019 12:27:48 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Secondo quanto riferito da Aceros Arequipa, uno dei maggiori produttori siderurgici del Perù, il suo stabilimento Pisco, dotato di forno elettrico ad arco, dovrebbe entrare in funzione entro la metà del 2020. Il nuovo impianto ha una capacità annua di 1,2 milioni di tonnellate.

A novembre dello scorso anno, Aceros Arequipa aveva firmato un prestito da 180 milioni di dollari con Banco de Credito del Peru (BCP) per finanziare il nuovo impianto. Il prestito è stato diviso in due contratti di leasing, uno da 101,7 milioni di dollari, per finanziare opere di costruzione civili, e un'altra linea di credito da 78,2 milioni di dollari.

Aceros Arequipa ha riferito che nel 2018 le sue spese in conto capitale (Capex) hanno raggiunto i 224 milioni di PEN (67,6 milioni di dollari).


Ultimi articoli collegati

Produttori brasiliani annunciano aumenti sui prezzi dei piani

Vale evacua residenti vicino a cinque dighe in via precauzionale

Ternium: nuovo laminatoio per lunghi in Colombia a novembre

Brasile: Brumadinho limita le attività delle aziende minerarie

Vale, il coronavirus mette a rischio la produzione di minerale